Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

MediaClassica

Un portale per la didattica delle lingue classiche realizzato in collaborazione con l’Università di Genova – Dipartimento di Antichità, Filosofia e Storia (DAFIST)

Percorsi, approfondimenti, sperimentazioni, ma anche lezioni tradizionali ed esercizi di verifica, sia per il Latino sia per il Greco.

Greco

  • CLIL di latino e greco? Risponde il prof. Montanari

    Aprendo un canale di comunicazione con gli insegnanti attraverso il portale CLIL, ci saremmo aspettati qualche “sorpresa”, ma forse non di arrivare a tanto: «Perché non fare CLIL di latino e greco, per esempio insegnando la cultura e la storia delle letterature classiche in inglese?» ci ha chiesto un’insegnante. Abbiamo prontamente girato la domanda al prof. Franco Montanari.
    leggi tutto

  • Parole in libertà – Partecipa al gioco!

    a cura della Redazione di MediaClassica
    Leggendo testi in greco o semplicemente sfogliando il vocabolario Greco-Italiano vi sarà certo capitato di imbattervi in parole curiose, per forma o significato: composti interminabili della commedia antica, bizzarri accostamenti fonetici, voci pruriginose o apertamente oscene, termini culinari e quant’altro.
    leggi tutto

  • Catastrofi e Cassandre
    Viaggio nel mondo delle Previsioni

    Il tempo ed il clima sono senza dubbio uno dei primi fenomeni osservabili di cui l’essere umano abbia esperienza e coscienza. Da sempre costituiscono oggetto di discussione e conversazione in ambito sociale o sono interpretati come segno del favore o del castigo divino e spesso vengono utilizzati anche come forma di metafora esistenziale. (di Elena Rossi)
    leggi tutto

  • La dislessia nella riflessione dei docenti di latino e greco: esperienze a confronto

    Se si considera che la lettura di testi in latino e in greco rappresenta e ha rappresentato per generazioni di studenti una sfida intellettuale tanto avvincente quanto ardua, si comprende che per gli studenti dislessici le difficoltà insite in questi studi sono maggiori, sia per le specifiche caratteristiche di queste due lingue sia per le modalità con cui tradizionalmente vengono insegnate. Ciononostante sono molti, tra gli studenti con Disturbi specifici dell’apprendimento (DSA), quelli che scelgono scuole secondarie di secondo grado in cui è previsto l’insegnamento del latino e del greco. (di Lorenzo M. Colonna)
    leggi tutto

  • Il teatro greco: esperienze da un TFA
    Il tema della vista nelle Baccanti di Euripide

    Il presente percorso didattico si propone come commento e approfondimento sul tema della vista nelle Baccanti, tragedia inserita nel programma di lettura e traduzione di testo d’autore per gli studenti dell’ultimo anno di liceo classico. La vista svolge un ruolo chiave in questo dramma, caratterizzandosi come una sorta di fil rouge che lo attraversa tutto. (di Barbara Giubilo)
    leggi tutto

  • Il teatro greco: esperienze da un TFA
    «Beato chi conosce i misteri degli dèi...» (Eur. Bacch. 73 s., 80-82)

    Nel presente lavoro si espongono le strutture portanti di una lezione (intermedia) della durata di due ore sulla parodo delle Baccanti di Euripide, tragedia proposta nel percorso di analisi di un testo d’autore per la classe terza liceo. I versi di questa sezione della tragedia consentono di spiegare in che cosa consistano i misteri di Dioniso e quale sia la differenza tra le baccanti e i baccanti iniziati ai misteri e le donne di Tebe che, pur non iniziate, seguono il corteo dionisiaco, e di comprendere il messaggio che Euripide vuole comunicare alla polis. (di Sara Lanna)
    leggi tutto

  • Il teatro greco: esperienze da un TFA
    Il fine giustifica i mezzi? Per una rilettura di un passo del Filottete di Sofocle (vv. 77-120)

    La presente proposta di lezione, della durata di due ore, è dedicata alla lettura in greco e all’analisi testuale di un passo del Filottete tratto dal prologo (versi 77-120). Essa potrebbe essere inserita come lezione intermedia in un percorso di letteratura greca sul teatro di Sofocle, nel penultimo anno di liceo classico. Dopo la trattazione delle caratteristiche generali del teatro sofocleo, un focus testuale puntuale e approfondito come quello qui proposto potrebbe dare infatti un saggio della complessità e profondità di un testo tragico, da cui emergono inoltre elementi di particolare spessore per la comprensione della drammaturgia dell’autore e del clima culturale in cui le sue opere vennero composte e fruite. (di Eleonora Fortunato)
    leggi tutto

  • Il teatro greco: esperienze da un TFA
    Il mito di Elettra nel teatro tragico. La “nuova” Elettra di Sofocle

    La presente proposta didattica, destinata ad un secondo liceo classico (IV anno), si inserisce all’interno di un percorso di approfondimento sul teatro tragico, relativo al mito di Elettra: esso prevede la lettura di versi scelti dalle Coefore di Eschilo, dall’Elettra di Sofocle e dall’Elettra di Euripide. Si ipotizza di riservare alla presentazione di questo percorso tematico un totale di dodici ore, articolate in sei lezioni (ciascuna di due ore). Il percorso è presentato alla classe in parallelo con lo studio del teatro tragico, al fine di far cogliere le relazioni di ogni testo col contesto storico, culturale e letterario. (di Stefania Adiletta)
    leggi tutto

  • Il teatro greco: esperienze da un TFA
    Il rovesciamento come principio strutturale dell’Edipo re

    La lezione è destinata ad una classe III liceo classico all’interno del programma di lettura in lingua originale e in traduzione dell’Edipo re di Sofocle. La scelta dell’analisi e del confronto testuale tra le due parti della tragedia, i vv. 14-72 del prologo e i vv. 1186-1222 del IV stasimo, ha la finalità didattica di riconoscere come a fondamento dell’impianto drammaturgico dell’Edipo re ci sia lo schema del rovesciamento. (di Cristina Santelli)
    leggi tutto

  • Accessibilità – Progetto Leggere. Le lingue classiche per ipovedenti e non vedenti

    a cura della Redazione di MediaClassica
    Il “Progetto Leggere” nasce dall’esigenza di permettere a persone diversamente abili, soprattutto ipovedenti e non vedenti, attraverso l’uso di strumentazioni informatiche adeguate alle loro esigenze (quali screen-readers e sintesi vocali), di partecipare pienamente alle attività di apprendimento e insegnamento che si svolgono nell’università e nella scuola, per quanto riguarda le lingue classiche Greco e Latino.
    leggi tutto

Uno sguardo a...


  • La letteratura greca
    Ktema es aiei

    La letteratura greca

  • Corso di lingua e cultura latina
    Alatin

    Corso di lingua e cultura latina "digital first"

  • DidiciCorso di latinoBienni e Secondaria 2° grado
    Didici

    Corso di latino
    Bienni e Secondaria 2° grado

  • Storia e antologia della letteratura latina
    Meta viarum

    Storia e antologia della letteratura latina

  • GI - Vocabolario della lingua grecaTerza EdizioneSecondaria 2° grado e Università
    GI - Vocabolario della lingua greca

    Terza Edizione
    Secondaria 2° grado e Università

  • Loci ScriptorumAntologia modulare di autori latini
    Loci Scriptorum


    Antologia modulare di autori latini

  • Hermes Greek Tutor Un tutor online per l’analisi e la traduzione del testo greco
    Hermes Greek Tutor


    Un tutor online per l’analisi e la traduzione del testo greco

  • IL vocabolario della lingua latinaQuarta EdizioneSecondaria 2° grado
    IL vocabolario della lingua latina

    Quarta Edizione
    Secondaria 2° grado